GF VIP

GF VIP, Amoruso rompe il silenzio sui social: cosa succede con Manila

GF VIP 6, Lorenzo Amoruso rompe il silenzio sui social: cosa succede con Manila Nazzaro? Ecco le dichiarazioni dell’ex calciatore italiano

GF VIP: LE DICHIARAZIONI DI AMORUSO– Lorenzo Amoruso torna a parlare sui social. Ecco le parole del compagno di Manila Nazzaro sui social: “Buongiorno a tutti, buon pomeriggio, sono qui per chiarire il mio messaggio di lunedì durante la puntata. Niente, la mia posizione è abbastanza chiara. Non sono rimasto ovviamente molto contento di come Manila abbia fatto passare le parole di Katia a tarallucci e vino, poi magari il giorno dopo le ha spiegate ancora meglio, ma sinceramente a me non sono andate giù. Primo perché gliel’avevo già detto e poi perché si è schierata a favore di persone nella Casa che secondo me erano indifendibili e parlo ovviamente di Soleil e Katia che hanno detto e fatto cose improponibili. Ma Manila è così, la conosco meglio di tutti voi: è buona e cerca sempre di scavare fino in fondo. Inevitabilmente questa cosa non gli ha portato bene, non ha fatto bene al suo percorso perché purtroppo avete visto tutti quello che è successo fuori dalla casa”.

Amoruso ha poi così proseguito: “Detto ciò il mio prendere del tempo e prendere le distanze non era riferito a Manila. Quando giuri sulla tomba di tuo padre che ami una donna lo fai perché ci credi veramente, altrimenti non sarei qua. Non sono qua nemmeno per fare teatrini come ha detto qualcuno o voler dare visibilità alla propria compagna. Non ho bisogno nemmeno io di visibilità, sono molto orgoglioso di quello che ho fatto nel mio passato e se ho una posizione sociale privilegiata e ne sono molto orgoglioso è perché ho fatto tanta roba da più giovane“.

Resta sempre aggiornato sulle ultime notizie. Continua a seguirci anche su Facebook. Lascia un mi piace qui.

Leggi anche: “GF VIP, Alex Belli fa un nuovo colpo di scena: aereo per Delia (VIDEO)”. Clicca qui.

Siamo anche su Instagram. Dai un’occhiata ai nostri post. Clicca qui.

Siamo pure su Twitter. Clicca qui.